lunedì 31 ottobre 2011

Happy Halloween!!


Auguri a tutte le streghette per una bella serata di Halloween: divertitevi!

Ho trovato una simpatica alternativa alle classiche zucche guardando qui


Due spiritose arance con all'interno un lumino sui miei davanzali 



venerdì 28 ottobre 2011

Blog carbon neutral

Oggi mi sono imbattuta in questa bellissima iniziativa di sensibilizzazione ambientale rivolta ai blog e ai siti web per compensare le emissioni di anidride carbonica derivanti dalla loro attività.
Aderendo all'iniziativa del tutto gratuita, infatti, Doveconviene.it in collaborazione con iplantatree.org (Organizzazione Non Governativa tedesca) pianterà un albero per ogni blogger partecipante in una zona del pianeta dove viene attuato un progetto di riforestazione.


Perché piantare questi alberi?
Sono essenziali per la sopravvivenza dell'umanità
Regolano la vaporizzazione
Hanno un effetto positivo sul ciclo dell'acqua
Filtrano gli agenti inquinanti dall'aria
Sono habitat naturale di numerose specie animali
Contrastano la cementificazione
Ripuliscono il diossido di carbonio (CO2)
fonte iplantatree.org 


Nel caso specifico, secondo i calcoli fatti, il mio blog produce in media 3,6 kg di CO2 l'anno,
mentre un albero ne assorbe dai 5 ai 10 e vive in media 50 anni: un saldo decisamente positivo!
consumo di CO2 attraverso un blog
Insomma, con un semplice gesto è possibile neutralizzare le emissioni di anidride carbonica del proprio blog e dare una mano al pianeta: ogni albero corrisponde a 50 anni di emissioni!


Ma dove vengono piantati questi alberi?
Il progetto di riforestazione attivo attualmente, al quale partecipo con il mio blog, è collocato a Göritz (Germania) e gli alberi che vengono piantati sono querce. E' prevista la piantagione di 27.000 alberi su 3,4 ettari su un'area lungo la strada B107, appena prima di arrivare al piccolo villaggio di Göritz: siamo al 65%!





fonte iplantatree.org

Per maggiori informazioni visita http://www.iplantatree.org/project/7


Io l'ho fatto e da oggi posso dire che 
questo blog è a impatto zero!!!!




Doveconviene.it pubblica online i cataloghi delle maggiori catene commerciali: è possibile sfogliare online i volantini e contribuire così a ridurre lo spreco di carta salvando gli alberi del pianeta.




Adotta un cucciolo per Natale

Natale si avvicina e tanti stanno già pensando che regalo fare ai propri figli, alla morosa... la scelta cade quasi inesorabilmente sull'acquisto di un piccolo peloso (sia cane, gatto, pesciolino rosso, anche se un po' meno peloso :-p). Ma la domanda è: perché comprare un gattino o un cagnolino e andare ad alimentare un commercio indegno (anche se a tutti gli effetti legale) di piccoli esseri indifesi?


RICORDATE!
NON SI DEVE MAI TENERE UN ANIMALE PER IL SOLO GUSTO
DI VEDERLO, DI TOCCARLO, DI POSSEDERLO: 

SOLO SE POSSIAMO DARE UNA VITA FELICE
A UN ANIMALE ABBANDONATO COMPIAMO UN ATTO DI GENEROSITÀ.
IN TUTTI GLI ALTRI CASI SI TRATTA DI UN ATTO DI EGOISMO.

I cani e i gatti di canile non sono più pidocchiosi o malati degli altri, anzi in canile sono continuamente controllati e la loro salute è quasi sempre ottima. La tragedia è che in canile ci sono tanti CUCCIOLI o cani e gatti giovani, che a volte aspettano anni prima di un'adozione, altri invece in canile ci muoiono, mentre tanta gente spende soldi (a volte tantissimi) per acquistare piccoli esserini con un pedigree (a volte peraltro falso, tipo i cani provenienti dall'Est, che a breve tempo dall'acquisto mostrano segni di malattie anche gravi).

martedì 18 ottobre 2011

Cestino di fiori secchi



Ecco la mia prima composizione di fiori secchi!
Come avevo anticipato qui ho lavorato su un semplice cestino e questo è il risultato dopo due lezioni. A me è piaciuto molto farlo anche se la mia idea fissa era quella di riuscire a trovare dei fiori con dei colori dai toni il più possibile neutri con qualche accenno di rosso: non è stato facile trovare i giusti abbinamenti, perché sono forse troppo puntigliosa e il risultato desiderato ha tardato un po' a venire, ma alla fine sono soddisfatta del mio lavoro, che ne dite? 




La prossima lezione sarà dedicata ad arricchire questa forma per formaggio, che avevo ripulito l'anno scorso in un corso di restauro: vorrei fare una composizione di spighe grano in modo da poterla appendere o appoggiare... vi terrò aggiornati!



lunedì 17 ottobre 2011

Cuori di corteccia

Da una passeggiata nei boschi torno a casa con pigne, rametti, foglie e... della bellissima corteccia di betulla!


Un paio di forbici, del filo da pesca e un po' di colla a caldo ed ecco fatta una catenella di cuori da appendere alla finestra



domenica 16 ottobre 2011

Una domenica a Noli Ligure

Il profumo del mare, il suono del vento, l'allegria dei gabbiani che riprendono possesso delle spiagge, la raccolta dei sassi lavorati dalle onde, le camminate lungo la riva con il sole negli occhi, le barche con le reti da pesca. Il cielo terso, le ombre scure contro le case, la torre che svetta contro il blu, profumo di sale e il vociare del mare tutto intorno: 
benvenuto autunno!
















sabato 15 ottobre 2011

Tutorial: scatolone trasformato in contenitore-pouf per il salotto


Uno scatolone di robusto cartone, ormai rovinato e ingiallito, che da anni contiene i più vari oggetti nell'armadio, perché, ho pensato, non può trovare nuova vita, magari diventando oggetto d'arredo per il salotto?
Avevo a disposizione questo scatolone-cubo di circa 40 cm. di lato, particolarmente resistente che mi spiaceva buttare: ecco come ho fatto.


Prima di tutto bisogna rinforzare bene con del nastro adesivo di carta tutti gli spigoli e i lati del coperchio 


sia esternamente che internamente aiutandosi con una spatolina (io ho usato un tagliacarte in plastica)


Così anche per i lati interni ed esterni della scatola




A questo punto  bisogna incollare (io ho anche usato la sparapunti per fissare meglio) il compensato al coperchio


e incollare a sua volta il coperchio sul tessuto, tagliato della misura. Fate attenzione a tirare bene il tessuto una volta incollato per eliminare tutte le grinze.


Una volta appoggiati dei pesi sul coperchio, si può procedere ad incollare i bordi sui lati e all'interno; io li ho fissati con delle mollette da bucato



Una volta completato il coperchio, si passa alla scatola, attaccando il tessuto tutto intorno


fino a chiudere l'ultimo spigolo, piegando una parte di tessuto all'interno, in modo da non vedere la parte sfilacciata



Tagliando gli spigoli a 45°, si incollano i bordi di tessuto sotto la scatola


e all'interno


Infine si prepara il tessuto per ricoprire il fondo della scatola cucendo un bordo tutto intorno di circa 1 cm.


 Applicati i piedini antiscivolo, il pouf è pronto!
(Ho avuto difficoltà a mettere il coperchio che, una volta foderato è più spesso: ho ovviato passando unpo' di sapone solido a secco lungo sugli spigoli della scatola)


La scatola sta davvero bene in sala, si intona alle tinte del divano e dei cuscini, mi piace davvero tanto!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...